Sicurezza un bilancio positivo

L’amministrazione Centinaio nel mandato che stà per concludersi ha elaborato e portato a termine diversi progetti sulla sicurezza della nostra cittadina, ne elenchiamo alcuni.

  •   “Patto Locale Sicurezza di Coesione Sociale”, basato su tre pilastri fondamentali: l’inclusione dei cittadini stranieri in possesso dei necessari requisiti, il recupero delle aree, lo sgombero e l’eliminazione degli insediamenti abusivi. La sua attuazione  ha determinato la drastica riduzione di presenze nei campi nomadi: dalle 208 registrate nel 2012 si è passati alle 14 nel 2015.
  • Gli interventi per sgombero di immobili sono stati: 29 nel 2012, 24 nel 2013, 43 nel 2014
  • Nel 2013 è stato introdotto il “Sistema integrato territoriale”, ossia una presenza attiva e visibile sul territorio degli agenti della Polizia Locale
  • il Controllo del vicinato è un progetto che tende a migliorare la sicurezza nei quartieri cittadini. Il progetto sperimentale è partito nei primi mesi del 2016 in sei micozone: zona oltresaronnese, via Anna Frank, via Oberdan, area via Tevere-Piemonte, via Gaeta 24 e zona via Pilo
  • Dal 2013, l’attività di contrasto al disturbo della quiete pubblica ha assunto una nuova fisionomia tanto che il comando della Polizia Locale di Legnano, fatto salvo quello di Milano, è l’unico ad aver attuato procedure innovative al fine di contrastare i fenomeni legati alla quiete pubblica

Questo è  una piccola parte di quello che è stato già fatto, l’azione forse più importante per i cittadini è stata l’eliminazione dei campi Rom.

A Legnano il problema dei ROM è stato superato.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


6 + 4 =